venerdì 5 ottobre 2012

IO SONO IL MIO CORPO: dichiarazione di intenti


Partendo dal presupposto che io MI PIACCIO, che amo le mie curve  e che nulla è cambiato dal primo post di questo blog: ho deciso di portare avanti la filosofia di IO SONO IL MIO CORPO e di apportare qualche modifica al mio aspetto esteriore, non solo nel look, ma negli strati più profondi! Il cambiamento interiore c'è stato qualche anno fa (sono una persona totalmente diversa da quella che ero 3 anni fa) e solo adesso mi rendo conto che si sta riflettendo sull'esterno!

Da serial dieta quale sono,  ho deciso che, nonostante io mi piaccia morbida, è arrivato il momento di pensare alla salute. Ho preso moltissimi chili in pochissimo tempo e non va bene, non mi fa bene,  anche se oggi NA  mi fa " sei una strafiga, lo so che mi vuoi bene... grazie, ma è arrivato il momento di buttare via i pesi inutili, per iniziare alla grande la mia nuova vita.
Lungi da me aspirare alla taglia 38, la follia, vorrei semplicemente rientrare nella mia 46. La cicciosita sarebbe preservata e la salute pure.
Sono una portatrice  sana di curve e non sarò mai uno stecchino (che se arrivo a quello che chiamano peso forma... Paro davvero una clessidra! Col vitino da vespa e i fianconi... no no... e poi se mi spariscono le tette?  Terrore e tragedia) Quindi armata di tutti i buoni propositi del caso sono andata da un dietista e mi sono segnata in palestra! Se notate altri segni dell'imminente apocalisse chiamate Giacobbo.



Obiettivo finale? Non ve lo dico... Tenete presente che  quando me lo ha detto: è stato un brutto momento.
Il processo di IO SONO IL MIO CORPO è iniziato piano piano, dagli strati esteriori, iniziando a buttare gli abiti vecchi che non mettevo più ( quelli che non mi entrano, praticamente tutti i pantaloni invernali...ricordate qui?, ho deciso di aspettare per buttarli, di tenerli nella parte alta dell'armadio in attesa dei primi risultati della dieta) e cercando nuove combinazioni possibili con quello che  ho a casa. Ho sperimentato nuove acconciature e ho comprato:
la spugnetta!
- un fiore rosso di panno da mettere nei miei riccissimi ( ehm permanentatissimi) capelli. Ma ho intenzione di comprarne anche uno viola e uno grigio.
- la spugnetta da ficcare nello chignon (ha un nome tecnico?), che con lo chignon mi sento sempre in ordine e mi sta anche bene, nonostante mi si veda un sacco la facciona, ma ho un bel viso, quindi...
- due cerchietti che vengono inglobati nei capelli e si vede solo la farfalla applicata sopra

Ho svecchiato i miei trucchi: buttando quelli vecchi e sperimentando nuovi modi di truccarmi. E ho scoperto che l'ombretto bianco nella rima dell'occhio mi fa gli occhi bellissimi! In più ho acquistato una tinta per le labbra rossa e una color carne... uno spettacolo!

E adesso la parte meno divertente, il cambiamento lento e graduale del mio corpo... ma che ho iniziato con molta carica, grazie anche a FM che mi sostiene e a NA che lenisce il mio orgoglio ferito mentendo su quanto io sia figa!
leggiaaaaaaaaadraaaa
E' iniziato come un gioco con i vestiti, per cambiare un po' il mio look, per non andare sempre vestita allo stesso modo, ed è diventato un cambiamento a più livelli.
La mia vita sta cambiando, non sono più una ragazzina... sono una donna, mi sento una donna e sono arrivata a volermi così bene che ho capito che io e il mio corpo siamo connessi: eliminare i pesi di troppo  è il passo per andare verso l'altare leggiadra come una farfalla (e non è perché ho paura di spiaccicarmi che lo faccio), libera dai chili e da qualche incazzatura. Fatevene una ragione: vi tedierò a lungo su questo blog.
Tamaris decoltèe marrone!






E per celebrare questo momento mi sono comprata queste scarpe su Zalando (prima e spero non unica prova di acquisto on line)


Nessun commento:

Posta un commento

Ciao a te! Grazie per essere passato, ci sentiamo alla prossima!