martedì 6 novembre 2012

The Matrimonio:alla ricerca dell'abito perfetto p.1

So che le mie lettrici femmina aspettavano questo post!!! I pochi lettori maschi se ne facciano una ragione, questo è un post semi fashion. In più è una storia a puntate: SAPEVATELO.

Ebbene sì miei cari: QUESTO E' IL POST SULLA SCELTA DELL'ABITO!

Iniziamo con una premessa: a me gli abiti da sposa non mi piacciono, sono una di quelle che non sogna il suo matrimonio da quando aveva 3 anni, anzi... quindi è stata messa alla prova la mia pazienza da shopping. Perché ovviamente il vestito da sposa non te lo puoi provare da sola in un anonimo camerino... no! Hai la commessa che ti aiuta ad indossarlo, Amica, Mamma e Zia pagatrice che ti danno la loro opinione. Ti fanno provare dei vestiti con dei tessuti che manco Barbie luce di stelle avrebbe approvato. Sapevo che sarebbe stata messa alla dura prova la mia pazienza nei confronti delle commesse che non hanno idea di come vestire il mio fisico ciccioso.



Tuttavia ero preparata e avevo anche consultato AnnaVenere  per avere dei consigli che lei mi ha dato molto volentieri e in modo davvero gentile e mirato.  Davvero, se non  mi ci avesse fatto pensare lei, io non avrei nemmeno tentato  di provare un determinato tipo di vestito. 

In più avevo stilato una lista sulle cose che volevo 

- NO al bianco sparato 
- NO alla meringa 
- NO ai corpetti che mi strizzano le tette e i cicci dietro la schiena appaiono in tutto il loro splendore
- NO alle balze
- NO al vestito a sirena

- SI' al vestito avorio o  panna
- SI' a modelli che si adattano alle mie forme
- SI' ai modelli che mettano in evidenza i miei pregi, non i miei rotoli! 

Armata di questi buoni propositi decido di enunciarli a Zia ad Amica e continuo a tediare Mamma ( oh sì, se le è sorbiti tutti i miei no sto vestito non mi piace, no, sto vestito è orrendo, oddio dai Ma').
All'inizio l'idea era di farmi fare il vestito da una sarta perché avevo paura  di non trovare nulla che mi stesse bene, nulla che coprisse le mie ciccezze. Quindi avevo iniziato a cercare su internet dei modelli che mi piacessero da copiare per crearne uno io. Segue una selezione.




 Cosa notate???  Sono super coprenti e a giugno a Roma fa caldo, in più non valorizzavano le mie forme perché la vita o era troppo alta o troppo bassa.
 Sono dei vestiti stupendi, addosso alle altre però!!!

Così armata di santa pazienza ho deciso di andare in un negozio di abiti da sposa! 

Il seguito nella prossima puntata, stay tuned!


5 commenti:

  1. Buona ricerca!

    http://thestyleattitude.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Curiosissima!!!
    L'ultima sposa che ho visto,primi Settembre era un po' in là col peso forma,ha optato per un abito con scollo all'americana tagliato sotto il seno e gonna di morbido chiffon e sopra un meraviglioso spolverino di tulle con un po' di strascico!

    RispondiElimina
  3. Adoravo quella Barbie e quando mi sono sposata vestito molto principesco!!
    Hai ragione sul bianco sparato e corpetti che strizzano le tette portandole in gola e cicciette che strabordano...io non ho problemi di peso,ma certi vestiti fanno sembrare cicciotte chiunque!!
    Te l'avranno detto in quindicimile,ma credimi appena lo trovi lo senti e le signore che vendono abiti da sposa sono bravissime a capire le tue esigenze!!
    Tienici informate!!

    RispondiElimina
  4. non vedo l'ora di leggere la prossima puntata! con una mia amica sono andata a vedere due sfilate di moda e in più lei in una ha pure provato dei vestiti (ma lei era piccolina e magra)... è stato molto bello... ma certi abiti... li hanno evidentemente disegnati degli stilisti in preda agli acidi!! ;)

    RispondiElimina

Ciao a te! Grazie per essere passato, ci sentiamo alla prossima!