sabato 16 febbraio 2013

Cercare il principe azzurro e innamorasi dell'orco: ovvero spunti di riflessioni da trip mentali dettati dal teatro

Settimana a teatro per me e NA!
Il 13 a vedere il Musical di Shrek... Ragazzi,  lo consiglio vivamente, belle canzoni, bravi attori e il mood dissacrante del cartone (uno tra i miei preferiti tra l'altro) è stato preservato. In più moltissime citazioni arricchiscono uno spettacolo già di suo ricco e divertente.
Come potete notare e dalla mia foto del profilo e dalla foto del blog io sono una vera fan della banda delle orecchie a cono. Ho visto il cartone un sacco di volte... posso citarlo  a memoria senza nessun problema. Adoro la colonna sonora, adoro il messaggio e ritengo che la storia di Shrek e  Fiona sia adattabile alla vita di molte ragazze e anche alla mia.
Fiona, rinchiusa nella torre, si fa dei film sul suo salvatore (avanti chi di noi non si è mai fatta un film sul suo futuro fidanzato?)
"lui verrà, mi salverà, mi amerà... lui sarà bellissimo, biondo con gli occhi azzurri, sarà galante, sarà perfetto.."
Il principe azzurro (di cui come ben sapete ho un'opinione precisa) le avrebbe cambiato la vita...
E invece, a salvarla  per conto di un altro (che vorrebbe essere un principe azzurro e invece è un nano da giardino) ci va l'anti eroe per eccellenza: un orco!
 "un grosso, grasso, pelato e puzzolente orco verde".
Inizialmente grazie ad un provvidenziale elmetto di fortuna la principessa pensa di essere stata salvata dall'eroe che si era immaginata da tutta una vita e invece... E' un orco, lei resta un filino sconcertata, non si aspettata una persona così.

Immagino che abbiate visto il cartone, quindi non vi sto a tediare con inutili racconti. Sapete tutti come finisce la storia: Fiona (che per metà della sua giornata è un orco verde, rozzo come pochi) capisce di essersi innamorata di Shrek, di aver trovato in quel rozzo orco verde il SUO principe azzurro.
Perchè l'importante è che per TE (e per me) la persona che hai a fianco sia il tuo principe, anche se è verde, se rutta, se fa le puzzette... deve essere il tuo dolce a fine pasto, la tua torta preferita, il dolce che ti fa venire l'acquolina in bocca al solo pensarci e va bene se non è biondo, se non ha il cavallo bianco, se non è esattamente galante... perchè ti può aprire la porta (della TUA macchina), può cederti il passo... ma essere comunque un OMINIDE.
Voi lo sapete, io ho il mio Shrek a fianco ed è come un grosso, grasso, dolcissimo profiterol!

Ma non sempre è così....


Il 14, siccome FM aveva gli allenamenti, e a me sinceramente non mi frega nulla di San Valentino, io e NA siamo andate a vedere Fede e Giulia che mettevano in scena
Pensavo fossi una Sacher e invece sei una Fiesta
dirvi che ci siamo divertite è un pallido eufemismo.
In un'ora e mezza hanno, con dissacrante ironia, tracciato un quadro drammaticamente reale delle relazioni tra uomo e donna... altro che OMINIDI signore e signori... le Fiesta sono terribili. Pensi di aver trovato il tuo principe/orco e ti ritrovi con Farquad, un nano da giardino innamorato di se stesso.
Sono tutte storie vere quelle raccontate con maestria e autoironia da Fede e Giulia: storie di brutte sorprese sentimentali.
 In più la fantastica idea di dare un prontuario di frasi da Fiesta, per riconoscerle e sfuggirvi è utile come vademecum per scoprire le fiesta annidate dietro l'aspetto di una golosissima Sacher!

Fede ( che ho l'onore, nonchè il piacere di chiamare amica) e Giulia, sono due artiste fantastiche in grado di farmi ridere come mi capita raramente, ma è un riso "amaro" dettato dalla consapevolezza che quello che raccontano è capitato a me, a NA, a Amica, a un sacco di persone che mi circondano, perchè, come dicono Fede & Giulia: purtroppo una FIESTA CAPITA A TUTTI  prima o poi! Sta a noi riconoscerle. Per questo consiglio ai miei numerosi (pare vero) lettori  di andarle a vedere per essere pronti nel caso una Fiesta sia nelle vicinanze; appena replicheranno io, e probabilmente NA, saremo lì di nuovo in prima fila a sghignazzare come stupide galline, a ridere delle nostre fieste e a sperare che il gusto della fiesta " che ti fodera la bocca" (cit.) non ti impedisca di vedere che accanto a te c'è una sacher che aspetta solo di essere mangiata!

3 commenti:

  1. in che parte del mondo fanno lo spettacolo della sacker-fiesta ?????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Momentaneamente Roma, ma so che conquisteranno il mondo, potresti venire per visitare Roma... casualmente facendo coincidere il giorno della tua visita con le repliche ( io è la seconda volta che vado) e le amo!

      Elimina
  2. Quanta verità.... spesso cerchiamo il principe azzurro, bello, perfetto, magari anche ricco, e ci ritroviamo davanti un deficiente. Ci hanno abituate così, non è (solo) colpa nostra :) Basta poi capire qual è "il nostro orco", tenercelo stretto e ricordare che un ragazzo che ci ama, rispetta e ci fa ridere è meglio di un etereo principe. Anche perchè il suddetto principe etereo è pressochè inesistente. O così etereo da essere insipido.

    Bello il film e (da quello che scrivi) bella la vostra storia :)

    http://forlessthan50.blogspot.it/

    RispondiElimina

Ciao a te! Grazie per essere passato, ci sentiamo alla prossima!