mercoledì 18 settembre 2013

Vecchie dentro: lo stampino della moda

Signori e signore, per la rubrica Vecchie dentro  V. presenta:


LO STAMPINO DELLA MODA


Questa riflessione è nata a Gubbio mentre osservavo la fauna locale di adolescenti fare lo struscio sul corso, si è sviluppata nel commento di uno status di Facebook  di Anna di Moda per Principianti e ha preso corpo dopo aver visto una ragazza in metropolitana indossare questi------------> con una magliettina corta sopra e le ballerine. Fermo restando che la ragazza in questione fosse carina, tonica... ma sti leggins non ricordano, a voi donne degli anni novanta, quegli orribili fuseaux che ci facevano indossare? Perchè una donna per seguire la moda si deve comprimere in sta roba qua, che a mio avviso sembra un pigiama? E soprattutto perchè nei negozi si vende solo quello? E se io mi volessi comprare un banalissimo paio di pantaloni neri larghi al fondo?? Non posso perchè non li trovo, ma in compenso trovo un sacco di skinny, una moltitudine di leggins, qualche pantalone a sigaretta... e che sia mai neri... no, nero è banale, li trovi fluo, pastello, jeans... OH E CHE CACCHIO a me servono per andare a lavoro.

Angolino caxxi miei (non ricordo se ve l'ho già raccontato)

Con NA andiamo a fare sciopping all'Outlet di Castel Romano, entriamo in un negozio che fa taglie per cicciose e chiedo un paio di pantaloni per andare a lavoro, sobri, quindi o blu o neri ( il marrone o il beige non mi piacciono).
La INCAcommessa mi fa

"Tranquilla ci penso io"
Io non ero granchè fiduciosa... ma non mi aspettavo questi pantaloni ...
" Dai Teso' l'animalier va un sacco quest'anno"
Io ed NA abbiamo riso tantissimo! Dove lavori teso' sulla salaria?

Fine angolino

Questo è l'esempio di come per seguire la moda le persone si snaturano o si conciano malissimo. Quante ragazze, con forme fisiche e pesi diversi,  ho visto all'università vestite nella stessa maniera, leggins o skinny, converse o ballerine, magliettina corta e occhiale dalla montatura pesante, stesso taglio di capelli.  Tutte uguali dannazione, tanto che alle volte non so con chi ho parlato, e faccio delle figure imbarazzanti.
Oltre tutto vi ricordate (sempre voi donne adolescenti negli anni 90) che un paio di converse costava 10.000 lire al mercato, per non parlare delle superga... te le tiravano.
 Adesso un paio di scarpe di plastica e tela le arrivi a pagare anche 100 €... ma vogliamo scherzare?

La Vera Vecchia che è in me ha valutato la sua di adolescenza e ha valutato che lei come modelli di look aveva questi: Beverly Hills e Non è la Rai. Jeans a vita altissima ( che non mi stavano perchè donna munita di sedere), colori improponibili e minigonne cortissime. Ma lo ammetto un vestitino stretch a fiorellini lo avevo anche io... ma avevo 12 anni, non conta quello vero?
Però anche lì se ti volevi vestire in maniera diversa non potevi, o meglio ti risultava parecchio difficile. Ma almeno c'era più scelta e i prezzi erano più abbordabili.
calzedonia F/W 2013
calzedonia F/W 2013
Adesso per vestirti con poco poco hai solo HM, ZARA e pochi altri che propongono ( magari cambiando qualche colore) gli stessi identici modelli... così tutte uguali... e cose che nemmeno pagata indosserei. Pellicciotti, pantofole borchiate, leggins con le prese d'aria... cose che praticamente stanno bene solo alla modella che li indossa e che chiaramente devi indossare senza le mutande se no si vedono. Ma soprattutto vestita così, dove vai? Io queste cose le capisco solo per l'alta moda, quando gli abiti sono creati per sognare, non per le cose che ti metti tutti i giorni.




Quest'anno vanno:
-Le righe grosse
- I maxi pois
- Le cose over size
- I leggins improbabili
- Pellicciotti e capi spalla di materiale non ben identificato... 

HM

PERFETTO QUEST'ANNO NON SARO' ALLA MODA...  meglio, si risparmia!





7 commenti:

  1. Signora mia, non me ne parli!! :P
    I leggins non li adoro, anche se ne ho due paia (uno invernale, uno primaverile), entrambi neri e che in inverno utilizzo spesso sotto la gonna al posto delle calze, quando ho freddo!!! :P
    Però è vero, mi fanno tornare alla mente gli orribili fuseaux con la staffa alla fine che portavo alle medie!! Quelli dell'arena, se non ricordo male!!

    Io comunque non sono una gran modaiola, ogni volta comprare scarpe e vestiti è un incubo perché ho gusti difficili e il 90% delle cose che vedo le detesto cordialmente!!

    Comunque la commessa... simpatica! Ma dove cavolo li ha tirati fuori quei cosi orrendi??? O__O

    Un abbraccio cara! ^^

    RispondiElimina
  2. Ecco infatti, ricomincia la stagione dei leggings improbabili dopo quella degli shorts che dire inguinali è un'euforia. Tutte identiche. Così alla moda eppure in divisa (avevo scritto uno sfogo simile dopo un viaggio in treno accanto a una tizia con l'orlo indefinibile, ma non ho più avuto voglia di trascriverlo). Sono ovunque. Ci circondano. Vogliono che anche noi mettiamo quelle robacce! Sono entrata da promod qualche giorno fa chiedendo: "avete dei pantaloni normali?" (di solito li hanno). "Cosa intendi per normali?", tipo, non fatti ad imbuto, dritti, anche un po' larghetti in fondo, scampanati, bootcut, flare, chiamali come cacchio vuoi ma "dei pantaloni normali". La commessa mi fa provare questi:
    http://www.promod.it/donna/pantaloni/pantaloni-slim/pantaloni-slim-nero-R7230021001.html
    Tu che dici??? -_-
    Sì, anche io avevo come modello BH e Non è la rai. Siamo vecchie inside e outside :DDD
    e concordo, c'era sicuramente più scelta, nel senso tra gonnelle vestiti e pantaloni si poteva variare. Ora pare che non siano più capaci...
    (il mio solito papiro, ma quanto chiacchiero?)

    RispondiElimina
  3. Quest'anno i leggins toccheranno anche a me e pure le over size che mi coprato ben bene il sedere, ma giusto percgè sono incinta...altrimenti non sarei alla moda manco io!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguriiiiiiiii! Ma quando una è incinta non conta!

      :)

      Elimina
  4. Non vorrai mica dirmi che gli anni '90, i terribili anni '90 che raggiunsero il loro apice con la staffa sotto i fuseaux stanno tornando! A me i leggings non dispiacciono ma NON SONO PANTALONI. Bimbe, please, ripetiamolo tutte insieme, che magari ve entra in testa. Sotto abiti un po' corti o maglie lunghe, che coprono le chiappe insomma, ci stanno. Tutto il resto è Salaria :)

    Bacio bella

    RispondiElimina
  5. Io ormai ci ho fatto il callo: se qualcosa va di moda i negozi low cost te la propongono tutti indistintamente, in tutti i colori, materiali e fantasie possibili... Non importa se poi ai saldi rimangono vagonate di roba invenduta che poi torna indietro, mentre invece la roba basica o di forme adatte alla vita quotidiana dei comuni mortali vanno a ruba secoli prima dei saldi...

    RispondiElimina
  6. che animala che sei con quei pantaloni tigrati !! :D

    RispondiElimina

Ciao a te! Grazie per essere passato, ci sentiamo alla prossima!